• Michela Tosi

Animali domestici nelle case vacanze: minaccia o opportunità?

Potrebbe sembrare una scelta strana, ma ci sono vantaggi sui quali è meglio riflettere. Secondo il rapporto Eurispes del 2020, quasi 4 italiani su 10 ospitano un animale domestico in casa. In quasi il 50% dei casi si tratta di un cane. Seguono uccelli, tartarughe, pesci, criceti, conigli, eccetera: oltre la metà dei proprietari di animali domestici viaggia con il proprio amico peloso al seguito almeno una volta all’anno.





Una buona metà degli hotel ha ormai sdoganato gli animali in camera, magari proponendo sistemazioni ad hoc e addirittura menù per animali, mentre i proprietari di case vacanza sono ancora restii a prendere questa direzione. Se da una parte vietare l’accesso agli animali sembra una precauzione sensata, significa anche rinunciare a un enorme mercato non sfruttato.

Inutile ignorare i dati: forse ci si risparmierà una serie di scocciature, ma i vantaggi sono notevoli.


Diamo uno sguardo ai pro e contro della gestione di una casa vacanze a misura di animali domestici!


Vantaggi di una struttura pet-friendly

1. È più appetibile sul mercato


Quest’anno, più di 3,5 milioni di italiani andranno in vacanza col proprio animale domestico. Una cifra ragguardevole che deve farci capire come, per questi italiani, siano gli animali a guidare la scelta della vacanza. Esclusi gli hotel senza giardino e senza parchi nelle vicinanze, ecco che sono favorite le sistemazioni a misura di animale: grande giardino o spazio vicino per far fare una corsa o una passeggiata ai nostri amici, pazienza e complicità da parte dei padroni di casa, vicini di alloggio amanti degli animali e, possibilmente, anche loro con pet al seguito. La casa vacanze con cane sarà l’opzione più richiesta, soprattutto se è una casa vacanza con giardino per il cane o il gatto.


Viaggiatori solitari, famiglie e pensionati spesso preferiscono portare in vacanza con sé i propri animali perché fanno compagnia e infondono sicurezza nei soggiorni in località sconosciute. Gli amanti degli animali si sentono in colpa a lasciare i propri amici a quattro zampe in affido a canili e pensioni per animali o a parenti che non hanno voglia di un impegno in più, e dunque sono più che propensi a pagare degli extra per le sistemazioni pet-friendly.

Ospitare un animale domestico costa circa 25€ a notte per animale e dà ai proprietari di case vacanze la possibilità di aggiungere un sostanzioso supplemento alle tariffe di soggiorno.

A molti viaggiatori piacciono le attività da praticare all’aperto in primavera e in autunno in compagnia dei loro animali, e quindi vi è una richiesta di soggiorni con animali al seguito in periodi che tipicamente non vedono molte prenotazioni. Molte compagnie aeree, ristoranti e hotel si stanno rapidamente adeguando all’accoglienza di animali domestici, perciò accettando gli animali nelle case vacanze ci si può distinguere dalla massa e attrarre più prenotazioni.


2. Consente di ottenere profitti più elevati

I proprietari di case vacanze di solito applicano una maggiorazione del 20-30% sui soggiorni in strutture pet-friendly. Questo per coprire le maggiori spese dovute agli extra come cibi per animali, giocattoli da mordere, cucce e omaggi di benvenuto.

Consideriamo che molti hotel chiedono quote aggiuntive variabili tra i 20 e i 50 euro per ospiti con animali al seguito, e alcuni arrivano a chiedere fino a 250.

Inoltre, le strutture pet-friendly addebitano depositi cauzionali più elevati per coprire la pulizia dei tappeti ed eventuali danni, anche se si tratta di piccoli graffi. In questi casi, i depositi cauzionali si aggirano di solito tra i 20 e i 250€. Nel caso in cui arredi o tappezzerie debbano essere puliti o sostituiti, queste somme permettono al padrone di casa di coprire le spese addebitandole agli ospiti.


3.  Procura feedback migliori

Le case vacanze di solito offrono spazi più ampi delle stanza d’albergo e sono più appetibili per i proprietari di animali. Giardini sicuri, parchi a misura di animali, percorsi di campagna o spiagge nelle vicinanze sono certamente attrattive apprezzate dagli amanti dei cani.

Clienti soddisfatti danno valutazioni e feedback più entusiastici: perché andare in vacanza col proprio amico peloso può essere una faticaccia, e quando trovano qualcuno che facilita loro la vita, sono felicissimi! Queste recensioni positive a loro volta si trasformeranno in un maggior numero di prenotazioni in futuro e in una buona percentuale di fidelizzazioni: ovvero, chi è stato presso una struttura pet-friendly e si è trovato bene, tende a tornare l’anno successivo… magari anche più volte.


Svantaggi di una struttura pet-friendly


1. Il rumore

Sul versante negativo, permettere il soggiorno di animali può provocare del disturbo a causa dei rumori, specialmente in appartamenti situati in condominio. Dopotutto, a nessuno piace stare sveglio tutta la notte a sentire gatti che miagolano o cani che abbaiano. Se ci sono aree condivise come ingressi comuni o giardini condominiali, gli  animali estranei possono essere considerati un disturbo dagli altri proprietari.

I regolamenti di condominio potrebbero limitare la taglia o il numero di animali ammessi negli appartamenti, o potrebbero addirittura proibirli: ecco una cosa da verificare, prima di proporre una casa vacanze come alloggio pet-friendly.


2. Allergie

Qualche ospite potrebbe soffrire di allergie ai peli o alla forfora degli animali domestici, tracce dei quali potrebbero rimanere nell’appartamento anche dopo la pulizia più energica. Purtroppo anche pulci e zecche sono inquilini che potrebbero insediarsi in casa e rimanere dopo la partenza del loro ospite quadrupede.

Si devono ispezionare con cura gli appartamenti pet-friendly prima di restituire la cauzione, così da essere certi che non vi siano danni o tracce di infestazioni. Si devono stabilire cicli ferrei di controllo delle pulci e procedere a un’accurata pulizia di tappeti e zerbini prima dell’ingresso di nuovi ospiti, specialmente se questi viaggiano senza animali.

Meglio evitare moquette o tappeti, in sistemazioni dove potrebbero andare cani, gatti & company: di solito l’umano porterà la loro cuccetta o il loro tappetino, e i proprietari di case vacanza per cane si risparmieranno la parte peggiore delle pulizie.


3. Danni

La verifica della presenza di danni, come cavi morsicati o porte graffiate, deve precedere la partenza degli ospiti. Per ridurre il rischio di danni, si può pensare di porre dei limiti alle dimensioni o al peso degli animali ammessi. Va detto però che i cani grandi tendono ad avere un carattere più docile, mordicchiando meno le cose. È anche imperativo stabilire con gli ospiti regole chiare riguardo a dove gli animali possano e non possano andare.

Molti proprietari di case vacanze possono essere riluttanti a proporre la propria casa come struttura pet-friendly, ma è dimostrato che accogliere animali domestici garantisce periodi di occupazione più lunghi e maggiori profitti.


Come rendere pet-friendly la tua casa vacanze


Ora che conosci i pro e i contro degli animali domestici nella tua casa vacanze, potresti pensare a come rendere la tua struttura a misura di cane o di gatto. Da’ un’occhiata a questi utili suggerimenti per capire come la tua casa vacanze può davvero ospitare clienti pelosi.


 1. Stabilisci regole chiare e fornisci istruzioni agli ospiti


Per tutti gli ospiti (non solo quelli che viaggiano con animali domestici), è importante stabilire fin dal primo momento quali sono le regole della casa, e dare istruzioni su eventuali argomenti specifici riguardanti gli animali domestici.

Le regole della casa possono prendere la forma di una stampa, di un poster appeso al muro o anche un PDF da inviare ai tuoi ospiti prima del check-in. La cosa cruciale è averle. Nelle regole della casa si dovrebbero anche includere informazioni su eventuali sanzioni o detrazioni dal deposito cauzionale in caso di violazioni, assicurandoti sempre che la formulazione sia perfettamente comprensibile.


2. Utilizzare pavimenti resistenti agli animali


Anche se è improbabile che tu possa semplicemente ristrutturare il tuo alloggio per adattarlo meglio agli animali, pensa bene se il pavimento della tua proprietà è idoneo, prima di modificare i tuoi annunci in “dog-friendly”. Alcune opzioni sono molto più adatte per accogliere animali domestici, in quanto sono resistenti ai graffi e alle macchie. E si possono lavare bene dopo la partenza di ogni ospite.

 Ad esempio:

  • Vinile

  • Sughero

  • Linoleum

  • Piastrelle e pietra

  • Laminato

  • Parquet

In generale, i tappeti o le moquette non sono raccomandati per le case che accettano animali domestici. Non solo possono verificarsi incidenti anche con le creature più tranquille, ma può anche essere difficile eliminare tutti i peli degli animali da questo tipo di materiali.


3. Installare cancelli di sicurezza per bambini


I cancelli per bambini sono un’ottima idea per limitare l’accesso degli animali domestici nella proprietà. Ad esempio, se non vogliamo che gli animali domestici salgano al piano di sopra, mettiamo un cancello per bambini in fondo alle scale. Questo fungerà da promemoria fisico anche per gli ospiti: alcune stanze sono vietate ai loro compagni pelosi. Inoltre, questi dispositivi temporanei possono essere facilmente rimossi per tutti gli ospiti che non portano animali domestici.


 4. Ideare una situazione pet-friendly per il divano


Può essere molto difficile tenere i cani e altri animali lontani dai divani, se a casa sono abituati a arrampicarvisi. Il modo migliore per proteggere noi e i nostri divani dai potenziali danni di cani o gatti è fornire coperture, utilizzare protezioni in tessuto per evitare macchie, acquistare un divano con tessuto adatto agli animali domestici o persino utilizzare copridivani completi da rimuovere rimuovere e lavare di tanto in tanto.


5. Preparare la casa con articoli per animali domestici


Viaggiare con gli animali domestici può essere un lavoraccio. Non solo gli ospiti devono preparare i propri documenti e valigie, ma, se vengono dall’estero, devono anche preoccuparsi dei passaporti degli animali domestici e di preparare tutto l’essenziale per l’animale.

Possiamo dimostrare che teniamo davvero a rendere la casa accogliente ̶ non solo per gli ospiti umani ma anche per gli animali ̶ fornendo alcuni dei seguenti elementi, o anche tutti:

  • Ciotole per acqua/cibo

  • Teli per cani/gatti

  • Sacchetti raccogli deiezioni

  • Guinzagli

  • Piccola scorta di cibo per cani/gatti

  • Cuccia

  • Area all’aperto

  • Tubo flessibile

  • Osso di gomma

  • Giocattoli per animali domestici

6. Tenere i prodotti per la pulizia fuori dalla portata degli animali domestici


Gli animali possono essere curiosi e annuseranno per tutta la casa in cerca di prelibatezze. Assicuriamoci di conservare tutti i prodotti per la pulizia pericolosi ben fuori dalla loro portata, in modo che non possano verificarsi incidenti.


 7. Aumentiamo il deposito cauzionale e aggiungiamo una tariffa per animali domestici


La maggior parte dei viaggiatori è disposta a pagare un extra per una casa vacanze che accetti animali domestici. Detto questo, gli animali domestici possono causare più danni degli altri ospiti, quindi assicuriamoci di coprirci le spalle. Possiamo farlo aggiungendo un deposito cauzionale rimborsabile valido solo per gli ospiti che portano animali, così come una “tassa per animali domestici” aggiuntiva che aiuterà a coprire le forniture di cui sopra.


 8. Fornire agli ospiti una guida all’area dog-friendly


I viaggiatori con cani hanno un’altra esigenza specifica: devono farli camminare! Prepariamo una guida di tutte le spiagge, i parchi e i percorsi locali che accettano i cani, così che i nostri ospiti non debbano dedicarvi ore a cercarli. Oltre a questo, pensiamo a fornire un numero di telefono per un servizio di taxi locale che accetti animali domestici e informazioni sui veterinari locali in caso di emergenza.


Accogli già animali domestici nella tua casa vacanze? Come ti sei trovato/a? racconta la tua esperienza!

21 visualizzazioni
  • Facebook Social Icon

Ragione Sociale:

Mt Rental Consulting di Michela Tosi - Via Berlinguer 9 - 60022 - Castelfidardo - An -P.I. IT02563440425 - REA  AN256660

pec: mthotelpromotion@legpec.it