• Michela Tosi

Ricostruzione del settore degli affitti brevi: gli esperti prevedono le tendenze post-crisi

La tua attività di gestione della proprietà è pronta per la crisi post-coronavirus?

Ecco le previsioni dei migliori esperti del settore delle case vacanza per quello che verrà.


Il settore delle case vacanza è stato particolarmente colpito dall'epidemia di coronavirus che ha comportato cancellazioni e calendari vuoti. Ma è importante ricordare che la crisi non durerà per sempre.

Chiedi a qualsiasi esperto e ti diranno che il viaggio tornerà rapidamente e molto probabilmente più velocemente di quanto tutti si aspettino. I viaggi e il turismo sono un'industria altamente resiliente che ha recuperato più volte da malattie e catastrofi naturali.





Quindi cosa possono fare i gestori di proprietà per prepararsi alla difficile strada da percorrere e assicurarsi che le loro attività non solo rimangano competitive, ma possano anche crescere? Pianificare il futuro è importante quanto mitigare il danno.

Per scoprirlo, abbiamo chiesto ai massimi esperti del settore delle case vacanze di rivelare le loro previsioni sulle tendenze post crisi che definiranno il nostro settore.

I fondatori e gli amministratori delegati di alcune delle aziende di case vacanza in più rapida crescita al mondo - Rentivo.com , City Relay , Smiling House , Guesty , Rentals United , Doinn e Abode PR - hanno condiviso con noi come vedono il futuro delle case vacanza, tra cui il sfide e opportunità.


Ecco le principali tendenze post crisi previste che daranno forma al futuro delle attività di gestione immobiliare. 


Tendenza 1:

la pulizia sarà più importante delle recensioni o dei servizi

"Gli ospiti cercheranno informazioni più dettagliate sui processi di pulizia dei gestori di proprietà e si aspettano spazi immacolati al momento del check-in ." Vered Schwarz, Guesty

Mentre da sempre l'attenzione è rivolta alla pulizia, l'importanza della sanificazione e della disinfezione delle proprietà tra gli ospiti sarà progressivamente importante. 

" Anche dopo che il coronavirus non è più un problema, gli ospiti cercheranno informazioni più dettagliate sui processi di pulizia dei gestori di proprietà e si aspettano spazi immacolati al momento del check-in e pulizie durante il loro soggiorno " , afferma Vered Schwarz, COO di Guesty , un software gestionale con una soluzione end-to-end per i gestori di proprietà.

Noelia Novella, CEO di Doinn , un servizio di piattaforma online professionale che mette in contatto proprietari e gestori locali di alloggi con i migliori servizi di pulizia e lavanderia, ribadisce come " I servizi e i prodotti di pulizia professionali saranno indispensabili e saranno chiaramente indicati nel profilo della proprietà “.

La maggior parte dei gestori di proprietà non dovrebbe fare troppe modifiche se ha già i propri addetti alle pulizie che prestano attenzione ai dettagli. Tuttavia, con il crescente livello di preoccupazione, questo è un ottimo momento per rivedere le procedure e i processi per il prossimo futuro. 


Tendenza 2: il modo in cui i manager comunicano con i viaggiatori dovrà essere pianificato in modo più ponderato

"Le aziende che hanno utilizzato questa volta per rafforzare e alimentare le loro relazioni con tutte le parti interessate saranno in una posizione più forte durante la fase di recupero ." Jessica Gillingham, Abode PR

Gli esperti con cui abbiamo parlato hanno ribadito l'importanza di una comunicazione chiara e coerente che continua dopo l'epidemia di coronavirus. 

"In futuro, le aziende che hanno utilizzato questa volta per rafforzare e alimentare le loro relazioni con tutte le parti interessate e che sono state chiare e coerenti nella loro comunicazione saranno in una posizione più forte durante la fase di recupero ", afferma Jessica Gillingham, direttore di Abode PR , un Agenzia di PR B2B per il settore alberghiero globale e il noleggio a breve termine.

Richard Vaughton, cofondatore e direttore di Rentivo.com, un servizio Saas per proprietari e gestori che fornisce piattaforme Web e soluzioni basate sui dati, offre questi suggerimenti di marketing:

  1. Usa i social media per tenere il passo con gli sviluppi e generare empatia mentre rivedi i successi di marketing passati.

  2. Dai un'occhiata agli strumenti di business intelligence per creare approfondimenti attuabili e concentrarti sul business diretto.

  3. Siate pronti con le vostre campagne , che possono anche coinvolgere mezzi pubblicitari più tradizionali in quanto queste aziende cercheranno anche qualsiasi reddito in futuro.

  4. Campagne email hanno bisogno di una messa a fuoco e corretta tempistica e inviti all'azione ecc, in modo piano di ora e farlo bene per il breakout .


Trend 3: il rapido ritmo di consolidamento accelererà ulteriormente

" I gestori immobiliari a breve termine che sopravviveranno saranno in grado di crescere attraverso acquisizioni di altri attori del mercato che saranno stati gravemente colpiti dalla crisi Corona ." Moriya Rockman, Smiling House

Gli esperti che abbiamo intervistato prevedono che sperimenteremo un rapido consolidamento una volta che l'epidemia di coronavirus si calmerà. 

" Prevedo che vedremo notevoli quantità di consolidamento (comprese le più grandi società di gestione della proprietà che acquisiscono quelle più piccole che cercano di rimanere a galla) che si tradurrà in più sinergie e ridimensionamento delle aziende man mano che questo ecosistema esce più forte che mai " , afferma Vered Schwarz, COO di Guesty.

Non è l'unico la cui sfera di cristallo mostra il consolidamento come una delle più importanti tendenze di noleggio a breve termine post-crisi. 

" I gestori immobiliari a breve termine che sopravvivranno saranno in grado di crescere grazie alle acquisizioni di altri attori del mercato che saranno stati gravemente colpiti dalla crisi Corona ", afferma l'amministratore delegato, CMO e fondatore di Smiling House , una società di gestione di proprietà di lusso , Moriya Rockman . 

Il panorama del settore cambierà senza dubbio. La crisi è destinata a rivelare la sostenibilità dei modelli di business e la resilienza di vari attori del settore. 

Maxime Leufroy-Murat, CEO di City Relay , una società di gestione immobiliare di breve durata, pensa che vedremo la " Morte del piccolo operatore di leasing master senza marchio - ma questo avrà un impatto positivo con le autorità locali. ” 


Trend 4: i gestori di proprietà pubblicizzeranno su una gamma molto più ampia di OTA

" Ci sarà meno dipendenza dai principali canali di marketing e i gestori di proprietà svilupperanno un focus di nicchia, se possibile ". Richard Vaughton, Rentivo.com

Un'altra tendenza significativa post-crisi che caratterizzerà il settore delle case vacanza è il crescente interesse per la diversificazione dei canali. I gestori delle proprietà si concentreranno su come essere elencati su una grande varietà di siti di prenotazione, inclusi siti di case vacanza di nicchia , per aumentare la loro visibilità. 

Secondo il CEO di Moriya Rockman, CMO e fondatore di Smiling House, ci sarà una " diversità dei mercati: dopo aver sofferto di essere concentrati su un mercato, molti gestori immobiliari saranno felici di unirsi a un'alleanza che agisce a livello globale e che li permetterà per indirizzare i propri ospiti verso altre destinazioni desiderate. ” 

Come sottolinea Richard Vaughton, cofondatore e direttore di Rentivo.com: " Ci sarà meno dipendenza dai principali canali di marketing e, se possibile, i gestori della proprietà svilupperanno un focus di nicchia ".  

Gli esperti sottolineano inoltre l'importanza di sperimentare una combinazione di soggiorni a breve, medio e lungo termine per garantire che i modelli di business dei gestori di proprietà possano resistere a crisi future. 

" Credo che le società di gestione immobiliare cercheranno di diversificare il proprio portafoglio e consentire un uso misto per soggiorni a breve, medio e lungo termine per garantire che il loro modello di business possa resistere a circostanze estreme, future e mantenere la stabilità dei ricavi " , afferma Vered Schwarz, COO di Guesty.


Tendenza 5: saranno necessarie capacità di comprensione delle stampe di precisione e pianificazione del flusso di cassa 

Analisi più approfondite dei dati disponibili per i PM per prevedere meglio le opportunità e diffondere i rischi e una migliore gestione del loro flusso di cassa per aiutarli a cavalcare eventi imprevedibili come questa crisi. James Burrows, Affitti United

Se la crisi ci ha insegnato una cosa, è che avere il pieno controllo sulla tua attività è vitale, sia che si tratti di comprendere i Termini e Condizioni fino all'ultimo dettaglio o di essere responsabile del tuo flusso di cassa. 

Richard Vaughton, cofondatore e direttore di Rentivo.com, suggerisce: 

  1. Esaminare più da vicino i T&C / OTA dei propri ospiti e come vengono applicati 

  2. Rivalutare i termini e le condizioni con i proprietari , nonché discutere del modo in cui l'attività viene descritta legalmente e delle commissioni applicate

  3. Assumere il controllo del flusso di denaro e dei conti dei commercianti

I nostri esperti sottolineano anche il fatto che i dati possono essere di grande aiuto quando si tratta di proteggere la propria azienda. 

James Burrows, CEO di Rentals United , gestore del canale aziendale, propone " un'analisi più approfondita dei dati disponibili per i PM per prevedere meglio le opportunità e diffondere i rischi e una migliore gestione del loro flusso di cassa per aiutarli a cavalcare eventi imprevedibili come questa crisi.



Trend 6: Riduzione della quantità di interazioni di persona attraverso la tecnologia e l'automazione 

" Mi aspetto che vedrai più aziende di gestione della proprietà muoversi per automatizzare la maggior parte dell'intero processo di noleggio a breve termine utilizzando la tecnologia di più e facendo meno affidamento sulle interazioni faccia a faccia. Vered Schwarz, Guesty

Gli esperti con cui abbiamo parlato suggeriscono che ci sarà un aumento nell'uso dell'automazione e della tecnologia mentre i gestori di proprietà investono in software specializzato. Semplificando le loro operazioni, la distribuzione e la comunicazione con gli ospiti, possono effettivamente ridurre tale quantità di interazioni di persona. 

" Mi aspetto che vedrai più aziende di gestione della proprietà muoversi per automatizzare la maggior parte dell'intero processo di noleggio a breve termine utilizzando la tecnologia di più e facendo meno affidamento sulle interazioni faccia a faccia. Proprio come ora tutti usano un bancomat invece di aspettare in fila per il cassiere o come tutti noi ordiniamo la consegna, vedrai i gestori di proprietà usare una tecnologia simile perché gli affittuari lo preferiranno. Cose come strumenti di accesso senza chiave e processi di check-in automatizzati, per evitare il ritiro delle chiavi, diventeranno la norma, afferma Vered Schwarz, COO di Guesty.


Trend 7: un boom di viaggiatori che scelgono affitti su hotel per località remote e / o privacy

"Le destinazioni di fuga vicine alla natura e alle proprietà di lusso di nicchia aumenteranno e saranno molto più desiderate dopo il recupero dal blocco nelle città ." Moriya Rockman, Smiling House

Infine, i nostri esperti ritengono che, a seguito del recupero del coronavirus, ci sarà un afflusso di prenotazioni nel settore paese / natura mentre le persone cercano di fuggire dalle grandi città. 

"Le destinazioni di fuga vicino alla natura e alle proprietà di lusso di nicchia aumenteranno e saranno molto più desiderate dopo il recupero dal blocco nelle città " , afferma Moriya Rockman, CEO, CMO e fondatore di Smiling House.

Secondo Vered Schwarz, COO di Guesty, “ credo che il coronavirus possa portare a un interesse significativo nei noleggi a breve termine. Prendendo in considerazione che un effetto a lungo termine di questa pandemia di salute globale è che i viaggiatori potrebbero preferire più alloggi privati ​​piuttosto che una stanza in un hotel.

Ciò comprende:

  1. I viaggiatori in cerca di una "casa lontano da casa" nella campagna rurale per fuggire dalla loro condensata città metropolitana con le loro famiglie per 2-4 settimane.

  2. Individui in cerca di soggiorni in attesa di revoca delle restrizioni di viaggio .

  3. Coloro che desiderano prenotare prenotazioni di 14 giorni se necessitano di essere messi in quarantena dopo essere tornati dall'estero.

  4. Ospiti che potrebbero essere stati in genere frequentatori di hotel che sono ora interessati a perseguire tipi di alloggio alternativi. 

Tendenze post crisi del settore locativo a breve termine: conclusione

Le sette principali tendenze post crisi del settore del noleggio a breve termine da eliminare sono:


  1. La pulizia sarà più importante delle recensioni o dei servizi

  2. Il modo in cui i manager comunicano con il viaggiatore dovrà essere pianificato in modo più ponderato

  3. Il rapido ritmo di consolidamento accelererà ulteriormente

  4. I gestori di proprietà pubblicizzeranno su una gamma molto più ampia di OTA

  5. Saranno necessarie competenze per comprendere le stampe fini e pianificare il flusso di cassa

  6. Ridurre la quantità di interazioni di persona attraverso la tecnologia e l'automazione

  7. Un boom di viaggiatori che scelgono affitti su hotel per località remote e / o privacy. 


Ricorda, siamo tutti insieme e usciremo dall'altra parte più forti che mai.

Segui il nostro blog per ulteriori suggerimenti su come prepararsi al recupero dopo la crisi del coronavirus.



44 visualizzazioni
  • Facebook Social Icon

Ragione Sociale:

Mt Rental Consulting di Michela Tosi - Via Berlinguer 9 - 60022 - Castelfidardo - An -P.I. IT02563440425 - REA  AN256660

pec: mthotelpromotion@legpec.it